la comunità

 

Su La fondazione Il monachesimo La regola La Federazione

Quando davvero la volontà di Dio ci interessa, si impone da sola con una forza mite e irresistibile insieme….

La nostra giornata :

Sveglia ore 5.15

Ufficio di Lettura ore 5.45

Lodi ore 6.45

Terza ore 8.00

Lavoro Sesta ore 12.15

Pranzo Lavoro Nona ore 14.30

Preghiera Personale Vespro ore 18.00 (Sabato 17.30)

Cena Ricreazione Compieta ore 21.30

S.Messa:ore 7.15 

La domenica:

Sveglia ore 5.0

Ufficio di Lettura ore 5.30

Lodi ore 7.20

Terza ore 7.45

Lavoro Sesta ore 12.15

Pranzo Lavoro Nona ore 14.30

Preghiera Personale Vespro ore 16.30

Cena Ricreazione Compieta ore 21.30

S.Messa ore 8.00 

 

 

Nel cuore ci può essere un fuoco malvagio e amaro che separa da Dio e conduce lontano da lui per sempre. Ma ci può essere anche un fuoco buono che tiene lontani dal male e conduce a Dio ed alla vita con lui per sempre.

Quel fuoco, dunque, i monaci lo faranno ardere anche in tutto ciò che fanno con amore grandissimo.

Ecco come: ognuno cercherà di essere primo nel portare rispetto al fratello. Sopporteranno con grande pazienza ciascuno le infermità dell’altro, quelle del corpo come quello dello spirito.

Si obbediranno reciprocamente di cuore.

Nessuno cercherà il suo interesse, ma piuttosto quello degli altri.

Si ameranno gli uni gli altri senza egoismi di sorta, come fratelli di una stessa e sola famiglia. Temeranno Dio nell’amore.

Avranno per il loro abate un amore umile e sincero. Nulla assolutamente anteporranno a Cristo.

E che Egli ci conduca tutti insieme alla vita eterna con sé!

(dalla Regola di San Benedetto, capitolo 72 )

Trad.ital. da Ed.SODEC/AIM - Coll.”Testimoni di Cristo” IV ed.,1992

Breve storia

“ Io venni in mezzo a voi con grande timore e trepidazione”. Queste parole di San Paolo ci sembrano adatte ad esprimere lo stato d’animo che avevamo davanti alla prospettiva di dare vita a un Monastero Benedettino nella Val Colvera. Il 23 agosto 1998 questa prospettiva è divenuta realtà. Tutto ebbe inizio nella primavera del 1998 quando mons. Sennen Corrà, Vescovo della Diocesi di Concordia-Pordenone, chiese formalmente alla Madre Abbadessa del Monastero di San Cipriano in Trieste di poter avere nell’ambito della sua Diocesi una presenza monastica benedettina. La comunità monastica di San Cipriano, desiderando rispondere alla richiesta di mons. Corrà deliberò di procedere alla fondazione di una Casa dipendente sotto il titolo di “Santa Maria”, nella Diocesi di Concordia-Pordenone, in località Poffabro di Frisanco (PN). Appena giunte in Poffabro ci siamo rese conto che l’ambiente naturale ci offriva bellezza, spazio, silenzio, armonia per godere pienamente e ringraziare il Signore Creatore di queste meraviglie.

Tutto ciò è quanto di meglio si poteva desiderare per una vita monastica: difatti, i nostri antichi monaci e Padri hanno cercato luoghi simili per fondare i loro monasteri. La nostra più grande fatica è stata quella di adattare questa grande casa, messaci a disposizione dalla Diocesi, (un tempo adibita a casa per ferie) in monastero o comunque in un ambiente adatto alle necessità della vita comunitaria. Nel 2002 la Santa Sede dà al Vescovo Ovidio Poletto la facoltà di procedere all’erezione canonica del Monastero. E’ stata scelta la data della Solennità del nostro Santo Padre Benedetto – 11 luglio 2002 – per celebrare la fondazione di questo monastero di Santa Maria.

Attualmente la piccola comunità monastica è composta da:

- 8 monache di voti perpetui

Le torte!

ORDINE DI SAN BENEDETTO MONASTERO SANTA MARIA Località Taviela, 5 – 33080 POFFABRO (PN) Telefono: 0427.78022